Giugno 2019

Beatrice è uno strumento per cercare lavoro: smettete di strumentalizzarla!

Nelle ultime settimane ho assistito con crescente incredulità alla polemica sorta fra Il fatto quotidiano e il Bollettino Adapt relativamente al ruolo delle piattaforme informatiche per la gestione dell’incrocio fra domanda e offerta di lavoro nei centri per l’impiego (Cpi) e nelle Agenzie per il lavoro (Apl).

L’argomento è sicuramente molto rilevante dal punto di vista politico, dato che sul corretto funzionamento dei Cpi si basa il raggiungimento degli scopi ultimi del Reddito di Cittadinanza, misura altrimenti destinata a rimanere sostanzialmente un sostegno economico temporaneo e passivo.

Continua a leggere

Mundamundis ti offre gli strumenti per presentarti al meglio

Come mettere in luce le tue migliori capacità e le informazioni più interessanti per essere scelto tra centinaia di candidati? Mundamundis è in grado di guidarti passo passo nella creazione di una Scheda a supporto del classico CV per presentare in maniera efficace il tuo profilo.

Una volta effettuata la registrazione hai accesso ad un’area riservata in cui gestire dati, inserire studi, esperienze di lavoro, conoscenze linguistiche, fare ricerche tra le opportunità di lavoro presenti, effettuare test di valutazione delle soft skills ed essere continuamente aggiornato su ogni cambiamento nel tuo profilo.

Continua a leggere

“Il Mississipi Works da noi non funziona”

da “Libero Quotidiano, Roma” – Inserto Lavoro

«Per incrociare domande e offerte di lavoro le piattaforme digitali sono indispensabili. Ma devono essere efficaci. Alessandro Obino, AD di Exagogica, azienda che ha creato Mundamundis, app che incrocia competenze di candidati con offerte di lavoro, spiega i limiti dei sistemi informatici connessi al Reddito di Cittadinanza.

Continua a leggere

“Centri per l’impiego: il futuro si chiama Beatrice”

da “Il Fatto quotidiano”

“Beatrice rappresenta al momento una delle soluzioni più interessanti presenti nel quadro delle piattaforme del lavoro, in quanto in “teoria” il disoccupato non deve procedere a lunghe e complesse compilazioni di cv online, ma rispondere semplicemente alle domande di Beatrice. Questo rende lo strumento perfetto anche per meno esperti di tecnologia.

Continua a leggere

Francesco: “Mundamundis? Un progetto geniale!”

Ho avuto la fortuna di incrociare questo progetto nella mia vita professionale quando era ancora una Beta da terminare. Ho ascoltato il racconto entusiasta di Alessandro Obino, titolare di Exagogica e ideatore di Mundamundis, e mi affascinò. Poi ho seguito tutte le tappe del lancio del progetto e l’ho trovato a dir poco geniale!

Continua a leggere